" I MURI ESISTONO PER UNA RAGIONE, NON CERTO PER ALLONTANARCI, MA PER DARCI LA POSSIBILITA' DI DIMOSTRARE DAVVERO QUANTO VOGLIAMO UNA COSA"

mercoledì 21 maggio 2008

essere o non essere


Capita a volte nella vita di essere fermi di fronte ad un bivio.
Capita il piu' delle volte di essere indecisi su quale strada scegliere, pensare e ripensare a quale scelta sia la migliore...il che non e' per nulla strano, direte voi.
Ecco...la domanda vera e' questa: che succede quando si e' perfettamente consapevoli di stare per fare una cazzata e nonostante questo si sorride imperterriti...?

PS x MoF: non rompere, poi faccio il report del MoF event, promesso... ;oD

PS x tutti: in questi giorni sto leggendo "Le trappole della mente" di Andre' Kukla, ed. Ponte alle Grazie...ve lo consiglio!

10 commenti:

Liùk ha detto...

Non succede niente si fa e subito dopo lentamente lentamente il sorrido diventa una smorfia che completa un viso espressivo che denuncia
"ma che cazzata ho fatto?"
in ogni caso mio nonno diceva sempre
"a giurnaa dou belinun a tucche a tutti primma o poi

Bk ha detto...

l'unica vera cosa di cui ci si pente è andare dritti senza decidere.
un bacio bk
ps: la foto è molto bella...

.::fra::. ha detto...

Succede che la cazzata bisogna farla, assolutamente.
(Io da filosofa che dovrei essere dovrei darti tutt'altro tipo di consiglio. E invece ti lascio questo che magari è meno articolato ma sicuramente più sincero)

piccola ile ha detto...

Succede che si fa e basta...perchè spesso le cazzate portano con sè una valanga di emozioni, delle quali nn abbiamo nessuna voglia di fare a meno...

Poi magari ne portano dietro altrettante che ci fanno incazzare,però....spesso....il gioco vale la candela....

La Lunga ha detto...

accade che se poi fai la cazzata o continui a ridere o... io spero che ti capiti la prima opzione, magari non è così una cazzata, vai a sapere!
bel blog!

Angel Of Silence ha detto...

Spesso le cazzate sono l'unico momento di vita vera che abbiamo. Quello che ci porta a compierne una nonostante la consapevolezza dell'azione è la voglia di tuffarci nelle emozioni. Solo non avendo remore potremmo sorridere sapendo di aver vissuto.

"The ArtiSt" ha detto...

Basta che le cazzate non ti uccidano, poi fai tutte quelle che devi fare. Più cazzate per tutti!!!

Pink Panther ha detto...

Le cazzate servono per darsi le "dritte" per le volte a venire :)

Callista ha detto...

E lo chiedi alla regina delle cazzate fatte?
;-)
Un bacio

Zava ha detto...

interessante... anche io circa due anni fà ho fatto un ragionamento simile al tuo e guarda caso ho usato la stessa immagine nel mio blog, solo che l' ho ritoccata e ho fatto lo stop rosso ;)

La vita è bella ance perchè bisogna avere il coraggio di farsi delle domande e di darsi delle risposte... anche quelle che non vorremmo mai darci...

io chiamai quel post pillola blo o pillola rossa ... titolo emblematico :P