" I MURI ESISTONO PER UNA RAGIONE, NON CERTO PER ALLONTANARCI, MA PER DARCI LA POSSIBILITA' DI DIMOSTRARE DAVVERO QUANTO VOGLIAMO UNA COSA"

domenica 20 luglio 2008

la voce della notte

La voce della notte...
La voce della notte e' un silenzio interrotto dal fruscio delle macchine che passano.
La voce della notte e' un tombino che traballa, un motorino che passa zigzagando sotto casa.
E' i sussurri delle persone sotto la tua finestra, che ridono, parlano, si raccontano, incuranti del buio e della gente che gia' sogna.
La voce della notte e' guidare forte con le strade deserte illuminate di arancione lampeggiante.
E' una serie di canzoni che lo shuffle del cd ti regala, un'emozione legata ad ognuna, un sorriso a quella strofa dimenticata.
E' il narghile' alla vaniglia, fumato e chiacchierato.
La voce della notte e' attesa di chi sta per arrivare.
E' il pensiero che invece mandi a chi non arrivera', ma che tu vorresti qui. Vorresti le sue mani e il suo respiro , vorresti imparare a riconoscere i suoi cambi di emozione senza parlare.
Bacio intenso e sensuale mai dato...
Ma stanotte non importa.
Stanotte sorrido e mi concedo il mio placebo fatto di sangue e sospiri, mentre tu...tu ti stai perdendo senza saperlo.
Forse un giorno ti ritrovero'.
O mi perdero' anche io, chissa'...

4 commenti:

Pupottina ha detto...

che messaggio profondo contro l'insensatezza notturna!
la voglia di vivere si confonde con l'energia negativa....

buona domenica

lindöz ha detto...

Buona domenica, carissima

Master of Fouls ha detto...

...quando passa l'effetto del fumo alla vaniglia, ti renderai conto che comunque vada...ti sei già persa!

MoF

Anonimo ha detto...

Se abbiamo amato con tutta la forza che custodiamo dentro… con sincerità e rispetto…se abbiamo sperato ma mai nulla è cambiato…si hai ragione…è meglio perdersi…

L.